Il fumo non spaventa nessuno

Dal primo di ottobre in Inghilterra è cominciata una campagna choc per tentare di far smettere di fumare i sudditi di Sua Maestà. Ancora una volta per realizzare questo bell’intento i pubblicitari si sono serviti di tumori, bocche guaste e bambini sofferenti; hanno insomma messo in primo piano le nefaste e terribili conseguenze a cui il tabagismo può portare. Che tutti siano dimentichi di quell’esperimento fatto in America agli inizi degli anni 50 io non credo. Dovete infatti sapere che nel 1946 l’igiene orale era un lusso per pochi e il governo degli Stati Uniti s’intese di promuovere il bel sorriso in due modi diversi: ad una parte della popolazione venne proposta una campagna incentrata sui positivi effetti del lavarsi denti (quindi con sorrisi brillanti e aria felice sui cartelloni per strada), all’altra parte degli Americani si propose invece il terrorismo di marci denti. E indovinate un pò quale delle due strade dette i migliori risultati? Esatto. Quella che veicolava un messaggio positivo, perché la mente umana ha più facilità a recepire una cosa a favore della sua esistenza piuttosto che no. Quando ci fanno vedere immagini troppo forti i meccanismi di difesa che regolano il nostro quieto vivere entrano subito in funzione. Io che loro non lo sappiano non ci credo. A questo proposito consiglio il bel film sulla persusione dell’industria del tabacco dal titolo “Thank you for smoking”. E faccio i miei migliori auguri a tutti coloro i quali decideranno di smettere di fumare, per loro reale motivazione.

Dott. Cristiano Pacetti

Annunci

Un pensiero su “Il fumo non spaventa nessuno

  1. uhm, vorrei essere ancora + drastico.
    la comunicazione sociale – in generale – non serve ad una ceppa.

    Le persone agiscono solo se mosse da egoismo ed edonismo. Faccio del bene se mi fa bene, altrimenti chi se ne frega.

    Vedere altra gente star male fa scattare un laconico: “ma sti gran c***i””.

    Ah..la pubblicità dovrebbe limitarsi a ciò che fa meglio: vendere pasta e sogni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...